Sinistro Polizza Vita

A chi rivolgersi

Puoi chiedere maggiori informazioni e rivolgerti con sicurezza alla nostra rete di vendita dove hai sottoscritto la polizza oppure puoi chiamare il nostro numero verde 800-113085, operativo dal lunedì al venerdì dalle h. 8:30 alle h. 18:00, o mandare un’email all’indirizzo liquidazioni_vita@aviva.com.

Ti segnaliamo che il nostro numero verde potrà fornirti tutta l’assistenza necessaria sia per la documentazione da produrre, sia sui contenuti e sulle modalità di reperibilità degli stessi.

Potrai inviare in Compagnia la richiesta di liquidazione e l'eventuale documentazione a supporto, con una delle seguenti modalità:
Fax: 02.2775490
E-mail: liquidazioni_vita@aviva.com
Posta a: Gruppo Aviva - Ufficio Liquidazioni Vita - Via Scarsellini 14, 20161 Milano

Per una più veloce gestione della liquidazione, ricordati di fornire un’email e/o un recapito telefonico dove possiamo contattarti.

Cosa fare

 

Al fine di ottenere il pagamento della prestazione assicurata devi inviare alla Compagnia la seguente documentazione:

  • Richiesta di liquidazione
  • Certificato di morte
  • Dichiarazione sostitutiva autenticata di atto notorio
  • Relazione sanitaria del medico curante/certificato medicato
     

Al fine di agevolarti nella presentazione della documentazione completa, ti evidenziamo di seguito le informazioni che devono essere riportate nei documenti sopraelencati.

 


Per semplificare e velocizzare la fase di richiesta di liquidazione ti invitiamo a:

Ti segnaliamo che le richieste di pagamento incomplete comportano tempi di liquidazione più lunghi.

Qualsiasi modalità tu scelga, devi aver cura di FORNIRE TUTTE LE INFORMAZIONI E I DOCUMENTI DI SEGUITO ELENCATI :

  • RICHIESTA DI LIQUIDAZIONE: ti verrà richiesto di sottoscrivere la richiesta di liquidazione indicando il numero di polizza;

  • MODALITA’ DI PAGAMENTO: ti verrà richiesto di sottoscrivere il codice IBAN (abi, cab, c/c, CIN), completo di intestatario, sul quale la Scrivente effettuerà il pagamento di quanto dovuto;
    Ti segnaliamo che il conto corrente deve essere intestato al beneficiario della prestazione assicurativa;
    Qualora si rendesse necessario effettuare il pagamento su un conto corrente non intestato al Beneficiario, sarà indispensabile far compilare e far sottoscrivere all’Intestatario del conto corrente il seguente modulo (scaricare, compilare e sottoscrivere il Modulo):

    Compagnie Aviva
    Avipop Vita SpA

    Inoltre in caso di Beneficiari multipli occorre utilizzare i seguenti moduli (scaricare, compilare e sottoscrivere il Modulo):

    Compagnie Aviva
    Avipop Vita SpA

    DOCUMENTO DI IDENTITA’: ti verrà richiesta la copia di un valido documento di identità;

  • CODICE FISCALE: ti verrà richiesta la copia del codice fiscale;

  • CONTATTO: ti verrà richiesto un indirizzo e-mail e/o un recapito telefonico;

  • PEP: ti verrà richiesto di indicare se sei una persona politicamente esposta;

  • AUTOCERTIFICAZIONE COMMON REPORTING STANDARD (CRS) E FATCA AI FINI DELLO SCAMBIO AUTOMATICO OBBLIGATORIO DI INFORMAZIONI FISCALI: ti verrà richiesto se hai una residenza fiscale al di fuori dell’Italia e/o  se possiedi la cittadinanza o hai la sede legale negli USA. In caso affermativo ti verrà richiesto di fornire il TIN (per la residenza fiscale USA, allegando il modello W 9) o il NIF (per altra residenza fiscale estera, se previsto);
    Ti segnaliamo che tale informazione non si rende necessaria per polizze temporanee caso morte o collegate a finanziamenti (creditor protection).

  • LEGAME DI PARENTELA: ti verrà richiesto il legame di parentela  con il  Contrante di polizza       nel momento in cui non ci sia coincidenza tra te ed il predetto;

  • PRIVACY: ti verrà richiesto di aver preso visione dell’informativa sulla privacy.

 


Ti verrà richiesta copia del Certificato di Morte dell’Assicurato rilasciato dall’Ufficio di Stato Civile in carta semplice; Ti segnaliamo che il certificato di morte deve essere SEMPRE allegato in quanto è il documento ufficiale che attesta il decesso dell’Assicurato; il suddetto documento può essere richiesto presso il Comune di nascita o di morte dell’Assicurato comunicando i dati anagrafici e di morte del deceduto.



Ti verrà richiesta copia della Dichiarazione sostitutiva di atto notorio autenticata dalle autorità competenti – comune, cancelleria, notaio – che deve riportare che : “hai espletato ogni tentativo e compiuto quanto in tuo potere per accertare":
a) in caso di assenza di testamento:

  • la non esistenza di disposizioni testamentarie; - ALLEGATO A
  • nel caso in cui i beneficiari siano gli eredi legittimi : chi sono tutti i soggetti chiamati alla successione come unici eredi legittimi con la precisazione che non ve ne sono altri oltre a quelli indicati. - ALLEGATO B

​b) in caso di esistenza di testamento:

  • che il testamento presentato è l’unico valido o, nel caso di più testamenti, quale sia ritenuto l’ultimo valido e che non sono state mosse contestazioni verso il testamento o i testamenti, precisandone gli estremi (data di pubblicazione, numero di repertorio e di raccolta); - ALLEGATO C
    Dovrai allegare verbale di pubblicazione e copia autenticata del testamento.

    Ti segnaliamo che la copia del testamento o dei testamenti, nel caso di più testamenti, può essere richiesta da chiunque al Notaio che ha curato la pubblicazione/registrazione o presso la Cancelleria del Tribunale di ultimo domicilio del defunto.
    INOLTRE
  • nel caso in cui i beneficiari siano gli eredi legittimi : chi sono gli unici eredi legittimi, con la precisazione che non ve ne sono altri oltre a quelli indicati; ALLEGATO D
  • nel caso in cui i beneficiari siano gli eredi testamentari: chi sono tutti i chiamati alla successione come unici eredi testamentari, distinguendoli quindi da eventuali legatari; solo qualora il testamento disponga di solo legati si rende necessaria l’indicazione di tutti i chiamati alla successione come unici eredi legittimi con la precisazione che non ve ne sono altri oltre a quelli indicati. - ALLEGATO E

    Per ciascun nominativo indicato, in base ai punti a. e b. precedenti, come chiamato alla successione, la dichiarazione sostitutiva di atto notorio autenticata deve INOLTRE riportare:
  • nominativo, data di nascita, grado di parentela e capacità di agire;
  • qualora tra gli eredi legittimi vi fossero “nipoti” / “pronipoti”, specificare, oltre alle loro generalità, la data di decesso del parente del defunto in rappresentazione del quale vantano il titolo di erede.

Ti segnaliamo che, in alternativa ai fac-simile allegati, la dichiarazione sostitutiva di atto notorio può essere scritta su carta semplice o su un modulo prestampato da uffici pubblici; in tutti i casi va autenticata a sensi del dell’art. 21, D.P.R. 445 del 28/12/2000 e deve riportare tutte le informazioni necessarie ai fini della valutazione del sinistro e delle quali il dichiarante è responsabile.


 

  • In caso di morte naturale - per i prodotti Creditor Protection e Temporanee Caso Morte:
    ti verrà richiesto di presentare la Relazione Sanitaria del Medico Curante, attentamente e scrupolosamente compilata in ogni sua parte e che riporti, obbligatoriamente, la causa ed il luogo del decesso, eventuali patologie pregresse e/o fattori di rischio (esempio: ipertensione, diabete, fumo, obesità) il relativo mese e anno di insorgenza ed eventuali terapie farmacologiche assunte su base continuativa con mese ed anno di inizio trattamento. - ALLEGATO F
    Ti segnaliamo che, in alternativa al fac-simile allegato, il medico curante può redigere tutte le informazioni richieste in carta semplice purché vengano integralmente riportate.
  • In caso di morte naturale - per i prodotti di investimento
    ti verrà richiesto di presentare il Certificato Medico attestante la causa del decesso SOLO nei casi normati dalle condizioni contrattuali (esempio: polizze che prevedono una maggiorazione del capitale caso morte, applicabilità delle esclusioni, complementari infortuni, garanzie accessorie, polizze emesse con rapporto di visita medica).
  • In caso di morte violenta : nel caso in cui la causa del decesso sia conseguenza di un evento violento (infortunio, omicidio o suicidio), oltre all’eventuale documentazione necessaria per morte naturale, ti verrà richiesta la copia del Verbale dell’Autorità Giudiziaria che ha effettuato gli accertamenti, unitamente alla copia del Referto Autoptico e delle Indagini Tossicologiche, se presenti;  in alternativa, decreto di archiviazione emesso dall’Autorità Giudiziaria competente.
     

    Per le polizze di investimento, la documentazione necessaria per i casi di morte violenta, verrà richiesta dalla Compagnia SOLO nei casi normati dalle condizioni contrattuali (esempio : polizze che prevedono una maggiorazione del capitale caso morte, applicabilità delle esclusioni, complementari infortuni, garanzie accessorie, polizze emesse con rapporto di visita medica).

Ti informiamo che è necessario presentare DOCUMENTAZIONE MEDICA INTEGRATIVA nei casi in cui:

Per i prodotti Creditor Protection e Temporanee Caso Morte:
- dalla Relazione sanitaria del medico curante emergano elementi discordanti, che non chiariscano la data di insorgenza di patologie o inizio trattamento farmacologico;
- dalla Relazione sanitaria del medico curante emergano informazioni che necessitano di ulteriori approfondimenti (esempio: causa della morte correlata con patologie pregresse per le quali non viene indicata la data di insorgenza, decessi avvenuti nel primo anno di copertura, decessi causati da malattie che hanno colpito l’assicurato in giovane età, decessi avvenuti in seguito a malattie professionali, infettive e virali, decessi avvenuti in Paesi Esteri);
- dalla Relazione sanitaria del medico curante emergano informazioni che contrastino con quanto dichiarato dall’Assicurato in fase di sottoscrizione (dichiarazione di buono stato di salute o risposte fornite all’interno del questionario anamnestico/sanitario).

In questi casi l’Impresa di Assicurazione si riserva di richiedere ai beneficiari la produzione di ulteriore documentazione sanitaria (esempio : modulo ISTAT rilasciato dal Comune, lettere di dimissioni e\o cartelle cliniche relative a precedenti ricoveri, verbale di invalidità civile).

Per i prodotti di investimento:
- dal Certificato del medico curante emergano elementi discordanti che in qualsiasi modo contrastino con quanto dichiarato dall’Assicurato in fase di sottoscrizione (esempio: dichiarazione di buono stato di salute o risposte fornite all’interno del questionario anamnestico/sanitario, qualora presenti).

In questo caso l’Impresa di Assicurazione si riserva di richiedere ai beneficiari la produzione di ulteriore documentazione medica (esempio : modulo ISTAT rilasciato dal Comune, relazione sanitaria del medico curante attentamente e scrupolosamente compilata in ogni sua parte, lettere di dimissioni e/o cartelle cliniche relative a precedenti ricoveri).

Si precisa che il Beneficiario che abbia particolari difficoltà ad acquisire la documentazione sulle cause e circostanze del decesso o comunque rilevanti ai fini della liquidazione dell’indennizzo, può conferire specifico mandato affinché sia l’Impresa stessa, nel rispetto della vigente normativa sulla riservatezza dei dati sensibili, a sostituirsi a lui nella richiesta della stessa. Per ricevere informazioni al riguardo è possibile contattare la Compagnia al seguente numero verde: 800 113 085, operativo dal lunedì al venerdì dalle h. 8:30 alle h 18:00.
 


Ti informiamo che per le SPECIFICHE CASISTICHE , qui di seguito riportate, è necessario presentare DOCUMENTAZIONE INTEGRATIVA:

a)  Polizze Collegate a Finanziamenti (Creditor Protection) e Temporanee Caso Morte legate a Mutui
ti ricordiamo che per questa tipologia di prodotto devi inoltre rivolgerti presso alla Banca dove è stato acceso il finanziamento per richiedere:

  • copia integrale del piano di ammortamento originario relativo al finanziamento;
  • dichiarazione della banca attestante l’importo del debito residuo alla data di decesso dell’Assicurato e sottoscritto dalla stessa

b) In presenza di beneficiario : minore / incapace / amministrato
ti ricordiamo che in questo caso è necessario produrre la seguente ulteriore documentazione:

  • Copia del Decreto  del giudice tutelare (ricorso e relativa autorizzazione) che autorizzi il tutore (esecutore) in nome e per conto dei minori / interdetti o incapaci a riscuotere la somma dovuta derivante dalla liquidazione del Contratto, indicandone il numero di polizza, l’importo che verrà liquidato e come verrà reimpiegato.
    Ti segnaliamo che per importi entro i 2500 € è possibile compilare e sottoscrivere una manleva); - ALLEGATO G
  • Richiesta di liquidazione sottoscritta dal tutore completa delle modalità di pagamento;
  • Copia di un valido documento di identità e del codice fiscale del tutore;
  • Indirizzo e-mail e/o recapito telefonico del tutore;
  • Autorizzazione al trattamento dei dati personali da parte del tutore confermando di aver ricevuto e letto l’informativa.

c) In presenza di procuratore
ti ricordiamo che in questo caso è necessario produrre la seguente ulteriore documentazione:

  • Copia della Procura, autenticata dalle autorità competenti, che contenga espressa autorizzazione a favore del procuratore (esecutore) a riscuotere la somma dovuta derivante dalla liquidazione del Contratto, indicando il numero di polizza (ti segnaliamo che non sono ritenute valide le procure rilasciate per pratiche successorie);
  • Richiesta di liquidazione sottoscritta dal procuratore completa delle modalità di pagamento;
  • Copia di un valido documento di identità e del codice fiscale del procuratore;
  • Indirizzo e-mail e/o recapito telefonico del procuratore;
  • Autorizzazione al trattamento dei dati personali da parte del procuratore confermando di aver ricevuto e letto l’informativa.

d) In presenza di beneficiario una società
ti ricordiamo che in questo caso è necessario produrre la seguente ulteriore documentazione:

  • Documentazione attestante l’eventuale modifica dei dati societari o trasferimento di proprietà;
  • Copia del Decreto di nomina del legale rappresentante – ovvero documento equipollente (copia della visura camerale, prospetto cerved) dal quale si evinca alla data di richiesta di liquidazione il nominativo aggiornato del legale rappresentante;
  • Richiesta di liquidazione sottoscritta dal legale rappresentante completa delle modalità di pagamento;
  • Copia di un valido documento di identità e del codice fiscale del legale rappresentante e dei titolari effettivi;
  • Indirizzo e-mail e/o recapito telefonico del legale rappresentante
  • Autorizzazione al trattamento dei dati personali da parte del legale rappresentante confermando di aver ricevuto e letto l’informativa;
  • Indicazione relativa all’essere una persona politicamente esposta dei titolari effettivi.

e) In caso di beneficiario un Ente / una Fondazione
ti ricordiamo che in questo caso sarà necessario produrre la seguente ulteriore documentazione:

  • Dichiarazione, completa di timbro e firma del Legale Rappresentante, dalla quale si evinca se il soggetto beneficiario sia residente in Italia e se trattasi di persona fisica o giuridica; in quest'ultimo caso, se esercita o meno attività commerciali aventi fine di lucro. Tale indicazione è necessaria al fine della corretta applicazione della tassazione in sede di liquidazione. Resta inteso che sarà cura e premura della scrivente Società mantenere la massima riservatezza riguardo alle informazioni di cui sopra.

f) In caso di liquidazione in successione
ti ricordiamo che in questi caso, in seguito alla reintroduzione dell’imposta di successione, e per le successioni apertesi dopo il 3/10/2006, ai sensi della legge di conversione del D.Lgs. n. 262/2006, è necessario produrre la seguente ulteriore documentazione:

  • la denuncia di successione o relativa integrazione, riportante a titolo di credito l’importo rinveniente dalla liquidazione della Polizza;

oppure

  • la dichiarazione di esonero che potrà essere presentata unicamente dagli eredi in linea retta - nonni, genitori, coniuge e figli, restituendo debitamente compilato e sottoscritto dagli stessi il modulo qui di seguito riportato, con i seguenti limiti :

- per decessi fino al 13/12/2014, l’attivo ereditario del de cuius non deve superare € 25822,84 ALLEGATO H

- per decessi dal 13/12/2014, l’attivo ereditario del de cuius non deve superare € 100.000,00 - ALLEGATO I

g) In presenza di richiesta pervenutaci da uno studio legale
ti ricordiamo che in questo caso è necessario produrre la seguente ulteriore documentazione:

  • Copia del mandato sottoscritto dai beneficiari / eredi.