Scadenza Polizza Vita | Aviva Italia

Scadenza Polizza Vita

A chi rivolgersi

Puoi chiedere maggiori informazioni e rivolgerti con sicurezza alla nostra rete di vendita dove hai sottoscritto la polizza oppure puoi chiamare il nostro numero verde 800-114433, operativo dal lunedì al venerdì dalle h. 8:30 alle h. 18:00, o mandare un’email all’indirizzo liquidazioni_vita@aviva.com.

Ti segnaliamo che il nostro numero verde potrà fornirti tutta l’assistenza necessaria sia per la documentazione da produrre, sia sui contenuti e sulle modalità di reperibilità degli stessi.

Potrai inviare in Compagnia la richiesta di liquidazione e l'eventuale documentazione a supporto, con una delle seguenti modalità:
Fax: 02.2775490
E-mail: liquidazioni_vita@aviva.com
Posta a: Gruppo Aviva - Ufficio Liquidazioni Vita - Via Scarsellini 14, 20161 Milano

Per una più veloce gestione della liquidazione, ricordati di fornire un’email e/o un recapito telefonico dove possiamo contattarti.

Cosa fare


Al fine di ottenere il pagamento della prestazione assicurata devi inviare alla Compagnia la seguente documentazione:

  • Richiesta di liquidazione
     

Al fine di agevolarti nella presentazione della documentazione completa, ti evidenziamo di seguito le informazioni che devono essere riportate nel documento sopraelencato.

 


Per semplificare e velocizzare la fase di richiesta di liquidazione ti invitiamo a:

  • compilare il Modulo di Richiesta Liquidazione fornito dalla Banca / Intermediario dove è stata stipulata la polizza

    oppure

  • scaricare, compilare e sottoscrivere il Modulo di Richiesta Liquidazione:

    Compagnie Aviva

    in alternativa

  • inviare la tua richiesta di liquidazione in carta semplice direttamente alla Compagnia.

Ti segnaliamo che le richieste di pagamento incomplete comportano tempi di liquidazione più lunghi.

Qualsiasi modalità tu scelga, devi aver cura di FORNIRE TUTTE LE INFORMAZIONI E I DOCUMENTI DI SEGUITO ELENCATI :

  • RICHIESTA DI LIQUIDAZIONE: ti verrà richiesto di sottoscrivere la richiesta di liquidazione in qualità di Beneficiario caso vita designato in polizza o eventualmente modificato con successive appendici; resta salva la possibilità per il Contraente di variare, contestualmente alla richiesta di pagamento, ai sensi dell’art. 1921 del c.c. il beneficio di polizza in tuo favore (sempre che il Beneficiario a scadenza non abbia già profittato di detto beneficio);

  • MODALITA’ DI PAGAMENTO: ti verrà richiesto di sottoscrivere il codice IBAN (abi, cab, c/c, CIN), completo di intestatario, sul quale la Scrivente effettuerà il pagamento di quanto dovuto.
    Ti segnaliamo che il conto corrente deve essere intestato al beneficiario della prestazione assicurativa.
    Qualora si rendesse necessario effettuare il pagamento su un conto corrente non intestato al Beneficiario, sarà indispensabile far compilare e far sottoscrivere all’Intestatario del conto corrente il seguente modulo (scaricare, compilare e sottoscrivere il Modulo):

    Compagnie Aviva

    Inoltre in caso di Beneficiari multipli occorre utilizzare il seguente modulo (scaricare, compilare e sottoscrivere il Modulo):

    Compagnie Aviva


  • DOCUMENTO DI IDENTITA’: ti verrà richiesta la copia di un valido documento di identità;

  • CODICE FISCALE: ti verrà richiesta la copia del codice fiscale;

  • CONTATTO: ti verrà richiesto un indirizzo e-mail e/o un recapito telefonico;

  • PEP: ti verrà richiesto di indicare se sei una persona politicamente esposta;

  • AUTOCERTIFICAZIONE COMMON REPORTING STANDARD (CRS) E FATCA AI FINI DELLO SCAMBIO AUTOMATICO OBBLIGATORIO DI INFORMAZIONI FISCALI: ti verrà richiesto se hai una residenza fiscale al di fuori dell’Italia e/o  se possiedi la cittadinanza o hai la sede legale negli USA. In caso affermativo ti verrà richiesto di fornire il TIN (per la residenza fiscale USA, allegando il modello W 9) o il NIF (per altra residenza fiscale estera, se previsto).

  • LEGAME DI PARENTELA: ti verrà richiesto il legame di parentela con il Contraente di polizza nel momento in cui non ci sia coincidenza tra te ed il predetto

  • PRIVACY: ti verrà richiesto di aver preso visione dell’informativa sulla privacy.

 


Ti informiamo che per le SPECIFICHE CASISTICHE , qui di seguito riportate, è necessario presentare DOCUMENTAZIONE INTEGRATIVA:

a) In presenza di beneficiario : minore / incapace / amministrato
ti ricordiamo che in questo caso è necessario produrre la seguente ulteriore documentazione:

  • Copia del Decreto  del giudice tutelare (ricorso e relativa autorizzazione) che autorizzi il tutore (esecutore) in nome e per conto dei minori / interdetti o incapaci a riscuotere la somma dovuta derivante dalla liquidazione del Contratto, indicandone il numero di polizza, l’importo che verrà liquidato e come verrà reimpiegato.
    Ti segnaliamo che per importi entro i 2.500 € è possibile compilare e sottoscrivere una manleva; - ALLEGATO G
  • Richiesta di liquidazione sottoscritta dal tutore completa delle modalità di pagamento;
  • Copia di un valido documento di identità e del codice fiscale del tutore;
  • Indirizzo e-mail e/o recapito telefonico del tutore;
  • Presa visione dell’informativa sulla privacy da parte del tutore.

b) In presenza di procuratore
ti ricordiamo che in questo caso è necessario produrre la seguente ulteriore documentazione:

  • Copia della Procura, autenticata dalle autorità competenti, che contenga espressa autorizzazione a favore del procuratore (esecutore) a riscuotere la somma dovuta derivante dalla liquidazione del Contratto, indicando il numero di polizza (ti segnaliamo che non sono ritenute valide le procure rilasciate per pratiche successorie);
  • Richiesta di liquidazione sottoscritta dal procuratore completa delle modalità di pagamento;
  • Copia di un valido documento di identità e del codice fiscale del procuratore;
  • Indirizzo e-mail e/o recapito telefonico del procuratore;
  • Presa visione dell’informativa sulla privacy da parte del procuratore.

c) In presenza di beneficiario una società
ti ricordiamo che in questo caso è necessario produrre la seguente ulteriore documentazione:

  • Documentazione attestante l’eventuale modifica dei dati societari o trasferimento di proprietà;
  • Copia del Decreto di nomina del legale rappresentante – ovvero documento equipollente (copia della visura camerale, prospetto cerved) dal quale si evinca alla data di richiesta di liquidazione il nominativo aggiornato del legale rappresentante;
  • Richiesta di liquidazione sottoscritta dal legale rappresentante completa delle modalità di pagamento;
  • Copia di un valido documento di identità e del codice fiscale del legale rappresentante e dei titolari effettivi;
  • Indirizzo e-mail e/o recapito telefonico del legale rappresentante
  • Presa visione dell’informativa sulla privacy da parte del legale rappresentante confermando di aver ricevuto e letto l’informativa;
  • Indicazione relativa all’essere una persona politicamente esposta dei titolari effettivi;
  • Dichiarazione di esercizio di attività commerciale: dichiarazione a cura del Legale Rappresentante dove verrà richiesto di dichiarare se le somme rinvenienti della liquidazione:

    verranno incassate nell’esercizio dei un’attività commerciale;

    ovvero

    non verranno incassate nell’esercizio di un’attività commerciale, pertanto ai sensi del Dlg n. 47/2000 la Compagnia procederà all’applicazione delle ritenute d’imposta e/o dell’imposta sostitutiva sui proventi costituenti reddito di capitale.

d) In caso di beneficiario un Ente / una Fondazione
ti ricordiamo che in questo caso sarà necessario produrre la seguente ulteriore documentazione:

  • Dichiarazione, completa di timbro e firma del Legale Rappresentante, dalla quale si evinca se il soggetto beneficiario sia residente in Italia e se trattasi di persona fisica o giuridica; in quest'ultimo caso, se esercita o meno attività commerciali aventi fine di lucro. Tale indicazione è necessaria al fine della corretta applicazione della tassazione in sede di liquidazione. Resta inteso che sarà cura e premura della scrivente Società mantenere la massima riservatezza riguardo alle informazioni di cui sopra.

e) In caso di liquidazione in successione
ti ricordiamo che in questo caso, in seguito alla reintroduzione dell’imposta di successione, e per le successioni apertesi dopo il 3/10/2006, ai sensi della legge di conversione del D.Lgs. n. 262/2006, è necessario produrre la seguente ulteriore documentazione:

  • la denuncia di successione o relativa integrazione, riportante a titolo di credito l’importo rinveniente dalla liquidazione della Polizza;

oppure

  • la dichiarazione di esonero che potrà essere presentata unicamente dagli eredi in linea retta - nonni, genitori, coniuge e figli, restituendo debitamente compilato e sottoscritto dagli stessi il modulo qui di seguito riportato, con i seguenti limiti :

- per decessi fino al 13/12/2014, l’attivo ereditario del de cuius non deve superare € 25.822,84 ALLEGATO H

- per decessi dal 13/12/2014, l’attivo ereditario del de cuius non deve superare € 100.000,00 - ALLEGATO I